Giornata di avvicinamento al Canicross, uno sport nato dall’esigenza dei musher(conduttori di slitte) di allenare i propri cani.

Canicross: Termine internazionale con cui viene indicata la disciplina cinofila in cui cane e padrone corrono su un percorso sterrato, uniti tramite cintura, linea e pettorina.

Andare a fare jogging accompagnati dal proprio cane non significa fare Canicross.

Il Canicross è una disciplina che va insegnata al proprio cane, per formare insieme al padrone un binomio sempre più affiatato, dove il cane ci aiuta tirandoci.

In collaborazione con Stefano Battaglini(coordinatore regionale Canicross CSEN) e con il nostro Angelo Mosa, impareremo a scoprire questa disciplina che ci permetterà di creare un legame unico con il proprio cane.

Una delle domande più frequenti è: “Ma come, ho pagato finora i migliori educatori cinofili, per insegnare al mio cane a non tirare al guinzaglio, e ora mi venite a dire che devo fargli dimenticare tutto? ”

La risposta ovviamente è NO! Semplicemente bisogna insegnare al cane una cosa nuova e molto divertente.

La cosa fondamentale è che il cane, capisca che non sta andando a fare la solita passeggiata, ma che sta svolgendo un’attività diversa, che richiede il rispetto di certe regole. Sarà perciò importantissimo creare una routine che faccia capire al cane l’attività che stiamo andando a svolgere, dove sarà lui ad essere il nostro PERSONAL TRAINER.

Canicross: Cenni Storici

Il Canicross nasce dalla necessità di allenare i cani da slitta anche nel periodo estivo ed ha quindi ereditato molti aspetti dallo sleddog (le gare con i cani da slitta): attrezzatura, nomenclatura, razze di cani utilizzati.

Tuttavia ha poi avuto uno sviluppo maggiore come sport a sè e quindi oggi troviamo attrezzature, gare e federazioni specifiche per il Canicross.

Anche le razze utilizzate non sono più solo quelle da slitta, ma la disciplina è aperta a cani di qualsiasi razza, con o senza pedigree.

L’attrezzatura da Canicross

  • Per fare Canicross serve una specifica attrezzatura, studiata per prevenire infortuni a noi e al cane, ovvero:
  • una cintura
  • una linea ammortizzata:è una corda o un nastro con una parte elastica che collega la cintura all’imbragatura.La parte elastica serve per evitare che brusche variazioni di velocità creino traumi alla schiena del nostro cane
  •  un pettorina specifica:può essere di diverse tipologie, ma la sua funzione deve essere quella di distribuire il carico quando il cane tira.
  • Booties: sono le scarpette per i cani e servono per proteggere le zampe dei soggetti che hanno i polpastrelli molto delicati.Il loro utilizzo non è obbligatorio a meno che il cane non presenti già un’escoriazione o un piccolo taglio, ma è molto consigliato per chi ha la possibilità di allenarsi solo su percorsi asfaltati.

Unire la passione per la corsa all’amore per il cane , creando con lui una sinergia unica: questo è il CANICROSS.

VI ASPETTIAMO numerosi

x info 3889824672 o mail info@addestramentocaniroma.eu

www.addestramentocaniroma.eu